20/10/2013 -

Catania, uccise la moglie nel 2006: arriva la condanna definitiva

 

CATANIA. Uccise la moglie belga Mari Klare  Van Esch, di 47 anni, nel 2006 con diversi colpi di cacciavite  in auto a Macchia di Giarre (Ct). Con questa accusa la Corte di  Appello di Catania ha definitivamente condannato Michele  Barbagallo 49 anni di Mascali, che confessò di essere l'autore  del delitto, ad espiare la pena di anni 8 e 11 mesi di  reclusione. Era stato già sottoposto a libertà vigilata. Adesso  I carabinieri lo hanno arrestato e portato in carcere. La donna  fu assassinata perchè secondo Barbagallo avrebbe voluto  separarsi da lui e portare con se nel suo paese di origine la  figlia minore. A tentare di soccorre la donna in fin di vita fu  un passante che vide una Fiat 600 lasciare la carreggiata della  strada e schiantarsi contro un muro e un uomo uscire velocemente  dalla vettura e fuggire a piedi.     Ai soccorritori la donna rivolse un accorato appello:  «Salvatemi, voglio vivere per la mia bambina...». La vittima,  prima di morire, fece il nome di chi l'avrebbe ferita  mortalmente.

CATANIA