02/09/2013 -

Cous cous fest, tra gli chef in gara anche un americano

 

SAN VITO LO CAPO. Gli Stati Uniti d'America parteciperanno per la prima volta al Cous Cous Fest, il Festival internazionale dell'integrazione culturale, giunto alla 16sima edizione, che si svolgerà dal 24 al 29 settembre prossimi a San Vito Lo Capo (Trapani).

Gli Usa, rappresentati da Maziar Farivar, chef e comproprietario del ristorante Peacock Cafè a Georgetown Washington, prenderanno parte alla gara gastronomica internazionale che vede confrontarsi chef provenienti da 9 Paesi.

Maziar Farivar fa parte dell'American Chef Corps, un gruppo di circa 90 chef professionisti istituito dall'ex segretario di Stato americano Hillary Clinton con lo scopo di utilizzare il cibo e le tradizioni culinarie come nuovo strumento di diplomazia e di integrazione tra i popoli.

«È un onore per noi - ha detto Colombia Barrosse, Console generale degli Stati Uniti d'America a Napoli - essere stati invitati al Cous Cous Fest. Gli Stati Uniti sono un Paese fondato sull'immigrazione, in cui persone provenienti da Paesi diversi hanno introdotto culture e tradizioni diverse, soprattutto culinarie. Anche il cous cous è uno dei tanti fili che compongono la tela della nostra nazione, e il festival rappresenta per noi l'opportunità di mostrare, tramite le ricette di Maziar Farivar, una delle nostre caratteristiche principali, il multiculturalismo».

Alla competizione a base di cous cous parteciperanno Costa d'Avorio, Francia, Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal, Stati Uniti e Tunisia. Una giuria tecnica, presieduta da Roberto Perrone, scrittore e giornalista del Corriere della sera, insieme ad una giuria popolare valuterà i piatti in gara.

TRAPANI