20/08/2013 -

Marsala, rifiuti speciali e tossici: al via gara d’appalto

 

TRAPANI. Via libera alla realizzazione del Centro di raccolta e trattamento dei rifiuti speciali e tossici che sorgerà in contrada Santo Padre delle Perriere. Sorgerà su una estensione di 6.400 metri quadrati dove era l'ex scuola elementare di contrada Ventrischi, da alcuni anni abbandonata. La gara d'appalto,su bando approvato dal dirigente del settore Territorio ed Ambiente e servizi Pubblici Locali, ingegnere Francesco Patti, si terrà venerdì prossimo. Il Centro, nel quadro di una programmazione specifica voluta dall'Amministrazione Adamo, sarà gestito da privati per una durata di 15 anni, che sarà prorogabile per altri 5. Obiettivo del Comune, con l'affidamento della struttura, è quello di evitare il depauperamento di un patrimonio immobiliare comunale affidando l'area e le strutture a privati operanti nella gestione dei rifiuti in coerenza con la destinazione per cui la struttura è stata realizzata e ormai da anni non utilizzata con il rischio di andare irrimediabilmente in rovina. Dal canto suo il Comune a chi, soggetto o azienda privata, si aggiudicherà la gara, in contropartita chiede di assumersi gli oneri derivanti dall'adeguamento delle strutture, nonché della realizzazione delle opere necessarie per lo svolgimento dell'attività di raccolta e stoccaggio dei rifiuti. Un altro obiettivo, anche se di natura "secondaria", è quello di dotare questa parte del versante sud del territorio di un'area dove sarà possibile conferire i rifiuti speciali e tossici che, spesso, in mancanza di un apposito centro di raccolta, finiscono per essere buttati ovunque con gravi pregiudizi per l'ambiente e per la salute pubblica. Secondo il bando di gara l'appalto sarà aggiudicato con la"procedura comparativa"delle offerte presentate. D. B.

TRAPANI